Categorie

Marchi

    News e Eventi

    Bonus Stradivari

    Bonus Stradivari

    La norma:

    • Art. 1, Comma 984, Legge 28 Dicembre 2015, n.208, Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato ( Legge di Stabilità 2016): Per l'anno 2016, agli studenti dei conservatori di musica e degli istituti musicali pareggiati, iscritti ai corsi di strumento del precedente ordinamentoe della laurea di 1 livello del nuovo ordinamento, è concesso un contributo una tantum di 1000 euro, non eccedente il costo dello strumento, per l'acquisto di uno strumento musicale nuovo, coerente con il corso di studi, nel limite complessivo di 15 milioni di euro. Lo strumento musicale oggetto di agevolazione deve essere acquistato presso un produttore o rivenditore, dietro presentazione di un certificato di iscrizione rilasciato dal Conservatorio o dagli Istituti Musicali pareggiati da cui risultino cognome, nome, codice fiscale e corso di strumento cui lo studente è iscritto. Il contributo è anticipato all'acquirente dello strumento dal rivendotre sotto forma di sconto sul prezzo di vendita ed è a questo rimborsato sotto forma di credito di pari importo, da utilizzare in compensazione ai sensi dell articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241. Con provvedimento del Direttore dell' Agenzia delle entrate, da emanarsi entro trenta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, sono definiti le modalità attuative, ivi comprese le modalità per usufruire del credito d'imposta, il regime dei controlli nonchè ogni altra disposizione necessaria per il monitoraggio dell'agevolazione.
    • Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate:
    •  http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/documentazione/provvedimenti+circolari+e+risoluzioni/provvedimenti/2016/marzo+2016+provvedimenti/provvedimento+0803016+strumenti+musicali/Provvedimento+n.+36294_2016.pdf

    Da quando parte il Bonus?

    Il bonus sarà attivo a partire dal 28 Aprile 2016 - Nel frattempo si può:

    • Farsi rilasciare il certificato d'iscrizione dal conservatorio
    • Prenotare lo strumento dal rivenditore

    Quale strumento è acquistabile?

    • Il contributo è concesso per l'acquisto di uno strumento musicale nuovo e coerente con il corso principale ( non corsi complementari ) cui è iscritto lo studente
    • E' consentito l'acquisto di strumenti affini ( es. flicorno per chi è iscritto a tromba ) se conforme con gli obiettivi disciplinari e, nel caso, va indicato sul certificato rilasciato dal Conservatorio / ISSM.
    • Nell'ipotesi di strumenti composti ( archi, percussioni ) è possibile fruire del contributo anche per l'acquisto di singoli componenti.
    • Non è consentito l'acquisto di accessori ( compresi amplificatori, pedaliere, sgabelli ecc. ) 
    • Il contributo di importo non superiore a 1000 euro, e comunque in misura non eccedente il prezzo dell'acquisto stesso  spetta per gli acquisti effettuati a partire dal 28 Aprile 2016, una sola volta, anche in caso di acquisto di una singola componente dello strumento.
    • Ovvero, se lo strumento costa meno di 1000 euro, il contributo è di pari importo ( es: costo =800 euro, contributo= 800 euro ). Per importi superiori a 1000 euro, la parte restante è a carico dell'acquirente.

    Cosa deve fare il conservatorio?

    • Il conservatorio è tenuto a rilasciare agli studenti aventi diritto un certificato di iscrizione conforme a quanto previso dal decreto dell'Agenzia delle Entrate, ovvero:
    • Deve essere un Certificato in unica copia non ripetibile da cui risulti:
    • Finalità per cui è rilasciato: " utilizzo del bonus ex Art 1. Comma 984, Legge 28 Dicembre 2015, n.208 ( Legge di Stabilità 2016)
    • Cognome e Nome dello Studente
    • Corso cui è iscritto
    • Anno di frequenza
    • Strumento Musicale coerente con il corso di studi

    Cosa deve fare lo studente?

    • Richiede al conservatorio o all'Istituto Musicale pareggiato un certificato d'iscrizione in un unica copia non ripetibile. 
    • Il certificato attesta la sussitenza dei requisiti per fruire del contributo, indica lo strumento agevolabile e va consegnato al rivenditore al momento dell'acquisto.
    • Lo studente deve conservare, ai fini di eventuali controlli, la fattura o lo scontrino fiscale rilasciato dal rivenditore.

    Cosa deve fare il rivenditore?

    • Il bonus è riconosciuto allo studente come sconto sul prezzo di vendita, il rivenditore recupera il bonus attraverso il credito d'imposta.
    • Lo sconto praticato è sul prezzo finale, comprensivo di IVA, non sul netto.
    • A fronte dello sconto applicato, è riconosciuto al rivenditore un credito d'imposta per un ammontare pari allo sconto medesimo, nel limite delle risorse stanziate pari a 15 milioni di euro, assegnate secondo l'ordine cronologico di vendita.
    • Conservare il certificato di iscrizione fornito dallo studente.
    • Prima di concludere la vendita dello strumento musicale è tenuto a comunicare all'Agenzia dell Entrate i dati necessari al rilascio della ricevuta attestante la fruibilità o meno del credito di imposta in ragione della capienza dello stanziamento complessivo di 15 milioni di euro, della correttezza dei dati  e della verifica dell'unicità del bonus assegnabile a ciascuno studente.